Se c’è una cosa che mi fa impazzire della mia famiglia è quel grandioso pregio di rendere gradevole anche la più semplice delle cose: una loro semplice descrizione, mi ha fatto avvicinare a ciò che agli occhi degli altri può apparire come la più banale delle argomentazioni.

Oggi mi accingo a scrivere questo articolo, prendendo in prestito questa loro capacità per parlarvi della mia vita a Saint George.

Bisogna fare una piccola premessa: dovreste mettervi nei miei panni e quindi leggere questo articolo con gli occhi di chi ha vissuto i primi 12 anni della sua vita in un posto al profumo di mare, lontano dai clacson della città, dove tutti conoscevano tutti e per tutti intendo l’intero paese (anche se sarebbe più appropriato dire Villaggio), dovreste percepire il desiderio di voler ritornare a provare quella serenità finché non nè sarete sazi.

Comincerò a parlare di San Giorgio a Cremano a modo mio, evitando di esprimermi come un libro di geografia perché, a mio parere, il bello di Saint George viene proprio sorvolando il numero di abitanti, i posti confinanti, il clima e la situazione politica.

Il mio buongiorno ha come soundtrack il suono degli uccellini che trovano dimora nel verde dei giardini delle ville sotto casa. La mia preferita è Villa Vannucchi, in primavera ti accoglie con un’esplosione di colori della natura, lì dove un tempo c’erano nobili oggi abbiamo il privilegio di poter passeggiare e gridare sotto al balcone dell’ingresso ” Gaetanoooo! Gaetanooo!!!”, proprio come se stessi rivivendo la famosa scena del film “ricomincio da tre”.

16522927_10212291355983487_954318433_n

A proposito, non posso non menzionare Villa Bruno, sede della fonderia Righetti, nella quale avvenne la fusione dei cavalli delle due monumentali statue equestri raffiguranti Carlo di Borbone e Ferdinando I delle Due Sicilie poste in piazza del Plebiscito a Napoli. Oggi, qui troviamo una grande iniziativa in onore di Massimo Troisi, il cittadino più illustre di San Giorgio a Cremano. La “Casa di Massimo Troisi” è una sorta di museo nel quale si riproduce la sua abitazione con i suoi arredi, i suoi strumenti musicali, i suoi giochi, la borsa e le divise di calcio, la bicicletta de Il Postino, i ciak, i premi e gran parte degli oggetti che sono realmente appartenuti a lui e che non sono visibili in nessuna altra parte del mondo.

16506838_10212291355423473_1207002922_n16558447_10212291356583502_52584582_n

16522571_10212290883131666_1205400603_n

Villa Bruno

16558574_10212290873971437_706561224_n

16558354_10212290873011413_1910532492_n 16522697_10212290888331796_622012199_n

16521743_10212290886731756_480905115_n

16521697_10212290879451574_176895241_n

16507437_10212290886051739_1673452557_n716507592_10212290880491600_67141346_n

16522819_10212290875411473_1462375847_n

Villa Vannucchi

16507606_10212290889411823_918943192_n

16507658_10212290890691855_358857968_n

16558390_10212290877211518_35295567_n

16522876_10212290888651804_583630075_n.

16558929_10212290889851834_251770575_n

Vivere qui mi ha insegnato il piacere di camminare piano: uno dei miei vizi, sarà per la coscia longa o perché sono sempre in ritardo, è quello di camminare per strada come se stessi facendo fitwalking, solo  quando vengo presa dalla curiosità da ciò che mi circonda, rallento.

Qui mi è successo molto spesso: i portoni dei palazzi antichi nascondono dei giardini incantevoli. C’è uno in particolare in cui è possibile organizzare eventi di qualsiasi genere, si chiama “il giardino incantato”.

Clicca qui per curiosare: https://www.facebook.com/Il-giardino-incantato-1418429125042168/?fref=ts

Il sapore vintage di questo posto lo attribuisco ad alcuni negozietti che io includerei nella categoria musei, più che a quella dello shopping.

Entrando da Pigalle..

Clicca qui per curiosare:  https://www.facebook.com/pigalleboutiquesangiorgioacremano/

..si ha come l’impressione di fare un tuffo nel passato.

11205045_825431730898608_3309338127868767132_n

L’atelier di un tempo, capi di abbigliamento ricercati affianco a macchine da scrivere o macchine fotografiche che fanno invidia ai collezionisti del genere, il tutto sommato alla buona compagnia dei proprietari che accolgono i clienti in questo salottino dal cui ingresso potreste vedere entrare anche volti famosi , dato che Pigalle è noto per essere un luogo d’incontro di artisti.

Un altro posto dove si respira un atmosfera vintage è il Key West Marine,..

Clicca qui per curiosare: http://www.keywestmarine.it/

..un negozio di oggetti di antiquariato navali. Ogni volta che entro in questo negozio la mia curiosità impazzisce di gioia! comprerei l’impossibile! Inoltre, il proprietario realizza dei braccialetti molto graziosi ai quali non abbiamo saputo resistere!

IMG_20160416_114607IMG_20160416_114628IMG_20160707_155315

Infine, non posso non menzionare i nostri posti preferiti, dove poter mangiare:

Per la serie “conosco un posticino..”io vi consiglio una visita al “Tallioo”..

Clicca qui per curiosare: https://www.facebook.com/Tallioo/?fref=ts

..un istituzione nel mondo dei pub, per questo ritenuto da alcune autorevoli guide (Guida del Gambero Rosso) tra i migliori pub in Italia.

Se il clima lo permette, consiglio di prendere posto nel giardino, un’oasi di tranquillità dal sapore antico e contadino per poi poter scegliere cosa mangiare dal menù ricco di carne, gustosi taglieri di salumi accompagnati da eccellenti birre sia nazionali che estere e i dolci della tradizione napoletana come il babà e la pastiera. Il tutto accompagnato da un personale giovane e dinamico, gentile e disponibile.

16522956_10212291356743506_342822171_n16559365_10212291356463499_1468075967_n

Dolcis in fundo, un altro punto a favore di questo pub è la bottega dei sapori, la “Boutique del Gusto”. Il posto ideale per gli amanti del mangiar sano, buono e genuino e per chi è in continua ricerca di novità. dove si incontrano eccellenze gastronomiche e dolciarie campane e dal mondo, prodotti esclusivi e di qualità.

 

Da buona napoletana, non c’è settimana in cui non si rispetti il rito di una sera in pizzeria. Se non ci si vuole spostare molto, noi prenotiamo un tavolo da “Casa Marigliano”..

Clicca qui per curiosare: https://www.facebook.com/casamarigliano/?fref=ts

..un cognome con una storia che viene fin dagli anni Settanta.

casamarigliano.jpg

Per noi è stata una piacevole scoperta: la location davvero di gran gusto rispecchia la scelta del menù che comprende dai fritti alle pizze, passando per primi piatti e secondi (sia di carne che di pesce), fino ai dolci del giorno.

16558337_10212291355503475_1902882782_n16522969_10212291358223543_905719728_n

A me piace pensare al mio futuro qui: la chiesa in cui mi sposerò, il posto in cui crescerò i miei figli con le scuole vicino casa, i club sportivi, gli spuntini da Yogi, un drink al Botanis e quando sento la mancanza di Fantasia Gelati, recupero la mia dose di zuccheri da Tutto gelati. Comincia a piacermi perfino quella sorta di siesta che va dall’una alle 5 e la coincidenza che il numero di fruttivendoli, negozi di detersivi e parrucchieri sia infinito, adoro quella rituale e sana abitudine di girarmela a piedi partendo da via De Lauzieres fino a Via Manzoni, aspettando il giorno in cui ritornerò a usare la mia vecchia bicicletta.

Ci sarebbe da scrivere tantissimo e potrei anche menzionare ciò che potrebbe migliorarla ancora di più, ma per ora mi fermo qui.

Con affetto, Luppy

 

Annunci