Continua la pubblicazione di una storia che vorrei raccontarvi di giorno in giorno. S’intitola “la principessa e il ladro”, una storia in cui parlo dell’amore , vissuto da una single in cerca dell’uomo giusto al giorno d’oggi. Lo scopo di questa iniziativa è quello di accogliere suggerimenti per cambiare ciò che non vi piace del capitolo che ho scritto e a fine pagine troverete il vostro nome e potrete poi condividere sui vostri blog o social.

 

CAPITOLO IX

 

16/06/2011

Ecco cosa vogliono le donne:

..l’altro giorno mi è capitato che mi rivolgessero una domanda: “come dovrebbe essere il tuo uomo ideale?”..ed io boh!,..a me piacciono gli uomini con un qualcosa in particolare, quelli che ti passano sempre davanti agli occhi e ti sono indifferenti e poi un bel giorno c’è qualcosa che li rende irresistibilmente affascinanti (..chissà perchè ogni giorno che lo incontri diventa sempre più interessante),..mi piacciono gli Uomini con la camicia (li trovo mooolto sexi), mi piacciono gli Uomini che non hanno bisogno di essere consigliati (in particolare dalla mamma, sorella o fidanzata) per saper vestire: quelli che non metterebbero mai una camicia a righe su un pantalone a quadri, per intenderci. Mi piacciono gli uomini quando assumono quella posa di mettere le mani in tasca, se poi sono sul sedile del passeggero della macchina, mi piace guardarli mentre sono alla guida (quel modo di mettere le mani sul volante), poi mi piacciono quelli che hanno qualcosa da insegnarmi. Mi piacciono quelli che hanno le idee chiare quando gli domando”che genere di musica ascolti?”, mi piacciono gli Uomini con tanti capelli, mi piace che le mie mani siano trai suoi capelli mentre lo bacio, mi piacciono gli uomini che portano un buon profumo (adoro che il suo profumo resti sui miei vestiti quando torno a casa), mi piacciono gli Uomini capaci di farti sentire donna, mi piacciono gli Uomini dolci, quelli che riescono a farti ridere quando sei triste, mi piacciono gli Uomini che non si depilano e non sanno cosa significa linea”slim fit”, mi piacciono gli Uomini più grandi di me (magari con qualche capello bianco), ah..se poi hanno gli occhi chiari…il principe era azzurro per un motivo! mi piacciono gli Uomini che al primo appuntamento non ti domandano ”dove vuoi andare?”.., mi piacciono gli Uomini un po’ gelosi, ma che non pensano tu sia una sua proprietà, mi piacciono gli Uomini che ti offrono la luna senza pretendere che tu gliela dia al primo appuntamento..(ma chi cazz te sap!).., mi piacciono gli Uomini che hanno cura di me, quelli che conoscono la parola rispetto, mi piacciono gli uomini con un bel profilo, e anche un bel sedere..ma anche delle belle gambe. Quelli che sanno regalare dei fiori, quelli che suonano o fanno sport, mi piacciono gli uomini che mi stimolano a dare il meglio di me stessa, che sanno ascoltare e parlare, quelli determinati: quelli che se vogliono una cosa la ottengono,..che più che dire una cosa..LA FANNO!!!....rispondere ad una domanda come questa con dei semplici particolari non avrebbe dato giustizia al mio uomo ideale, ma sono certa che sarei pronta ad innamorarmi di tutto il contrario di quello che ho pocanzi scritto perché vi svelo un segreto: nemmeno noi donne sappiamo quello che vogliamo, ma perché voi…uomini lo sapete????…

Con il viso illuminato dallo schermo del portatile, Nicolò sorrideva leggendo le memorie di quella sconosciuta. Accedere senza impedimenti ai pensieri di una donna lo incuriosiva al punto tale da essere tentato a leggere tutte le note di quella cartella, ma ciò che più lo intrigava era il desiderio di dare un volto all’artefice di queste riflessioni. Accantonò la preziosa cartella e cercò quella delle foto. Non aveva mai visto tanti album fotografici. Immaginò che dovesse essere quel tipo di persona con la passione per la fotografia. ” compleanni, vacanze, ex, best of me,..questa mi sembra interessante!” Nell’album c’erano una serie di scatti: finalmente poteva dare un volto a questa donna del mistero. Ingrandì la prima foto e non si meravigliò che quei pensieri profondi provenissero da una persona con uno sguardo così intenso avvolto in una cascata di morbidi ricci castani con dei fili dorati. I suoi occhi di un verde quasi unico, avevano una luce particolare. Il tutto era accompagnato da un sorriso contagioso. Gli scatti lasciavano supporre che lavorasse come modella, sembravano realizzati da un professionista. Nelle foto traspariva un fascino suadente. In lei c’era qualcosa di magico che travolse Nicolò. Completamente immerso in questo incanto ritornò alle sue letture.

 

CAPITOLO X

28/07/2011

INNO ALL’AMORE:

Stasera vorrei prendere le vesti dell’inguaribile romantica..quindi facciamo un po’ di atmosfera, luci soffuse, una bella colonna sonora (consiglio “When I fall in Love” di Nat King Cole), sgombriamo la mente da brutti pensieri e trattiamo un argomento che io definirei maledettamente fiabesco -> L’INNAMORARSI!

..in quanti modi possiamo tradurre questa parola..c’è chi la chiama: cotta, idillio, infatuazione, attrazione, passioncella, sbandata..per esperienza vissuta posso dire che è..una sorta di male che colpisce spesso il mio cuore e mi rincretinisce fino a rendere quella che era una vita normale in una serie di disastri irreparabili..si, lo confesso: pare che io sia solita subire l’innamoramento facile,..basta che costui sia in possesso di anche uno solo dei pregi del cosiddetto mio “uomo ideale” ed ecco che diamo inizio alle danze dell’innamoramento..sempre se si possa definire tale il pensiero fisso, continuo e instancabile di colui che ai miei occhi, da perfetto sconosciuto qual’era, sembra essere diventato l’uomo perfetto! I sintomi sono vicini a quelli di un malato di Alzheimer: d’improvviso la mia mente viene totalmente occupata da tutto quello che concerne il presunto e potenziale principe del mio cuore..! Per un attimo tutto si ferma, la mia vita prende forma della sua: colori, profumi, parole..tutto mi ricorda lui e mi dimentico di tutto il resto! Questa strana malattia, questo male dolorosamente piacevole comporta effetti collaterali simili ad una droga..qualcosa di estremamente miracoloso ti riempie il cuore, l’anima, la mente, lo stomaco..a questo proposito non posso non citare le famose “farfalle”..quelle sono l’apice del piacere!..quando ti senti dentro una scarica illimitata di battitti del cuore e un uragano di emozioni stravolge la tua esistenza..improvvisamente ti accorgi cosa significhi essere viva..!! AMATE , INNAMORATEVI SPUDORATAMENTE!!!.. non c’è nulla al mondo che possa rendervi così felici..di un overdose d’amore!..

Annunci