Stamane mi sono trovata a leggere un articolo della blogger cristiana Veronica Partridge, il cui titolo esordiva con “Sono troppo provocanti: ecco perché la blogger cristiana non indossa leggins”. Secondo il suo parere sarebbe un indumento troppo provocante.

Ho fatto del “Vivi e lascia vivere” una filosofia di vita, ma leggendo questo articolo pur rispettando la decisione di questa donna, non posso fare a meno di dire la mia riguardo alcuni punti.

Come potevo rimanere totalmente indifferente a parole come: Ho chiesto a mio marito quale fosse la sua idea in merito, ho apprezzato la sua onestà quando mi ha detto: ‘Sì, quando vado da qualche parte e c’è una donna che indossa questi pantaloni, mi riesce difficile non guardare. Ci provo, ma non è facile’”.
Ora mi sembra palese che la mentalità di un uomo arrivi a queste considerazioni, non credo che non indossando un determinato capo si risolva un disagio che la donna deve affrontare ogni giorno e che spesso passa inosservato. Io in queste parole leggo un altro messaggio: la donna sbaglia inducendo l’uomo nel peccato, mentre quest’ultimo è libero di fare e pensare ciò che vuole e non essere giudicato!!!
..ma voi veramente fate?
Ritengo sia giusto che una donna, madre e moglie debba avere un aspetto riguardoso, ma credo sia fondamentale che al contempo si debba soprattutto EDUCARE l’uomo ad avere rispetto per le donne!

Infine aggiunge: “Voglio dare il miglior esempio a mia figlia. Voglio che lei sappia che il suo valore non si nasconde nel suo apparire o nelle cose che indossa, ma nel carattere e nella personalità che Dio le ha donato. Ora sento che la mia coscienza è pulita e che sto onorando il Signore e mio marito”.

Infondo il messaggio che vuole trasmettere tramite questo articolo è più che lecito (anche se mi sembra che in quanto madre e moglie debba mettere una sorta di divisa che non manchi di rispetto alla sua coscienza nei confronti della figlia, del marito e del Signore), è importante che insegni a sua figlia i veri valori della vita, mi auguro solo che non finisca per riempirle la testa di tabù dai quali si ricaverà tutt’altro che una sana coscienza.

Annunci