Tag

, , , , , ,

Nell’era della mia “single lady” mi capitava spesso di confrontarmi con i miei amici maschi. Siccome il calcio non è proprio il mio forte, parlavamo di donne. Questo mi permetteva di riflettere sugli errori che noi commettiamo nell’interagire con l’altro sesso. Vorrei riportare un’esperienza simile anche qui, nel mio blog.

Ho deciso di ospitare il pensiero di un mio caro amico, a mia sorpresa grande fan di questo blog. Mi diceva che mancava qualcosa a “Carissima me,..”, scopriamo qual è la sua opinione in merito:

“INSIEME E’ MEGLIO” di Valerio Barbera

Sono fortunato ad avere una famiglia veramente fantastica, fatta di persone miste, che hanno potuto darmi di volta in volta gli strumenti necessari per capire come funziona la vita, e in che modo potesse essere possibile cercare la felicità!

La riflessione sul tema che mi porta a scrivere questo post è istigata dalla zia Giulia, una donna sulla soglia dell’anzianità, perdutamente innamorata del suo uomo (mio zio) e ancor più innamorata ed orgogliosa del suo essere donna al suo fianco.

Conoscendovi ho percepito che l’essere donna non è facile, tutti pretendono il massimo, senza rendersi conto dell’enorme pressione psicologica che vi schiaccia quotidianamente a causa di tutti quei modelli femminili di “perfezione” cui dovete sottostare, e della vostra maggiore profondità d’animo rispetto a noi uomini.

Di questo voglio scrivere, dell’essere donna!Senza che vi insospettiate però eh!!! 

Oggi alla soglia dei 31 anni vado orgoglioso di aver iniziato questa vita in modo particolarmente intenso, vissuto. Credo sia questo il motivo per cui oggi sento di essere riuscito a comprendere alcuni degli aspetti importanti della vita, di sapere cosa desidero per me e spesso nei miei sogni, soprattutto quelli fatti durante i tramonti sul mare (nella mia terra di origine, la Sicilia), rivivo il mio desiderio di essere uomo.

Per adesso sono ancora solamente un maschio, per diventare uomo ho bisogno che la vita mi regali una donna che abbia una intensa coscienza del suo essere tale anche quando non sia madre, moglie, o lavoratrice, che senta il suo essere come il regalo più bello che madre natura le abbia fatto. La consapevolezza deve poi portare il desiderio di realizzarsi, e siccome io provo lo stesso a parti invertite, credo che debba funzionare così anche per voi. Non potremmo tramutare tutto ciò in realtà senza l’uno e l’altra. L’incastro del modo in cui si  vivono gli uomini e le donne è la vera opportunità per realizzare una condizione di vita che li porterà alla felicità. Questa unione determinerà la crescita di entrambi!

Lascerei perdere i vari luoghi comuni o i classici esempi sbagliati, voi cosa vedete??? Noi vi ammiriamo, affascinati da tutte quelle diversità che madre natura impone, e che spero siano anche per voi lo stimolo per vivere insieme una bella vita fatta di giocoso e consapevole amore.

A vederla così… non pensate anche voi che insieme sia meglio?

Il mio blog ha come tema centrale “la forza delle donne” e in queste parole io riconosco ancora una volta l’importanza del ruolo di una donna nella vita di un uomo.

Il pensiero di Valerio lascia intendere che desidera avere accanto una donna indipendente, determinata, che si ponga degli obiettivi per realizzarsi a prescindere dal fatto che sia moglie e mamma. Una donna sicura di se. Che continui a vivere la sua vita senza sentirsi arrivata alla meta semplicemente perchè ha una fede al dito.

Inconsapevolmente noi siamo la loro sicurezza, malgrado ne siamo sempre alla ricerca. Ci troviamo a parlare di un nuovo argomento: il senso della coppia.

Con le parole “ti amo” due persone che si amano si promettono di darsi sostegno, fiducia, stimoli di crescita reciproca. Il vero dare e ricevere in una coppia è proprio il compito di mantenere in continua evoluzione le due menti. Presi dai pensieri della quotidianità e dai suoi ritmi frenetici, non sarà sempre facile essere costanti, ma del resto quando si ama davvero e a tutti i costi niente è impossibile!

musica consigliata: Sarà- Pino Daniele

Annunci