Tag

, , , , , , , , , , ,

E’ domenica e sono in uno di quei momenti da vivere e condividere con qualcuno: la casa è nel silenzio delle prime ore del mattino, tutte dormono ed io che ormai mi sveglio all’ora delle galline, proprio oggi che potrei dormire di più, non ci riesco e quindi, come sono solita fare, ho pensato di scriverti in questa calma apparente e provvisoria.

Quando si parla di amore, la prima cosa che può venire in mente è l’affetto, la stima, il rispetto che si prova per un’altra persona.

Io di amori ne ho avuti pochi: del primo ricordo una frase in particolare che mi ripeteva spesso, ”ti muovi come un elefante in una cristalliera!” (pesavo 50 kili per un metro e settanta!), il secondo non ricordava nemmeno il colore dei miei occhi (cosa assurda a prescindere!).

Dopo un lungo periodo di “singletudine” compresi che esseri inutili come questi, avevano posto le basi al mio “non affetto, non stima e non rispetto” verso l’unica persona che prima di tutto merita amore sconfinato, ossia, me stessa!

Passiamo tanto tempo davanti allo specchio a contare difetti, di cui fino a giorni prima non sapevamo nemmeno l’esistenza. Basta un semplice “ma non ti sembra di mangiare troppo?” per farci notare quel simpatico chilo in più sui fianchi che, detto tra noi, è molto meglio di un osso sporgente!

La verità è che lo squallore che ci circonda è troppo poco per tutto quel troppo che siamo, non dovremmo sprecare tempo con persone che non ci apprezzano, come, invece, il vero amore dovrebbe fare.

Ci accontentiamo di quello che passa il convento e ci leghiamo al niente come se avessimo delle manette virtuali.

Cominciamo col dire che qui nessuno è perfetto, ma in ognuno di noi c’è una lista infinita di pregi che nemmeno possiamo immaginare.

E’ chiaro che il fattore estetico pare sia diventato essenziale per farsi piacere: seguiamo mode assurde, compriamo prodotti costosissimi, siamo addirittura disposte a metterci sotto i ferri per diventare più belle agli occhi degli altri!

V’invito piuttosto a soffermarvi sui vostri occhi perché è lì che ritroverete la bellezza; ”gli occhi sono lo specchio dell’anima”, vedrete che frasi sentite e risentite come questa cominciano ad avere senso.

Siamo talmente distratti da ciò che ci gira intorno da dimenticare che l’unica cosa che andrebbe curata è proprio la nostra anima.

Nei momenti difficili della mia vita ho avuto la fortuna di vivere la solitudine nei suoi aspetti positivi.

Per anni ho messo al centro dei miei pensieri tutto e tutti, ma è bastato fare il più bel viaggio alla ricerca dell’amore per me stessa per capire quanto potessi essere importante.

Insieme a questa convinzione, ne vennero tante altre che mi portarono ad essere pronta per amare anche un’altra persona.

Dedico questa nota a chi come me, si trova o si è trovata in questa guerra contro se stesse, al bivio tra ciò che è giusto o sbagliato. Scegliete di cambiare e andate avanti. La chiave di tutto siete voi!

2 aprile 2013

Annunci